Italian 
Accueil La ricerca STOP

La ricerca STOP

Quali sono gli obiettivi dello studio STOP?

Alcuni bambini e adolescenti presentano delle condizioni che possono predisporli al rischio di suicidalità. I farmaci usati per trattare particolari condizioni mediche o psichiatriche (alcune delle quali associate al rischio di suicidio) possono determinare un aumento di pensieri o comportamenti suicidari in una piccola percentuale di pazienti. I medici che trattano i bambini e gli adolescenti, i pazienti stessi e le loro famiglie hanno necessità di ricevere maggiori informazioni sulle caratteristiche della suicidalità farmaco-correlato (MRS).

Obiettivi

Lo studio STOP ha lo scopo di rispondere a diverse domande:
Quali sono i mezzi migliori per monitorare la suicidalità farmaco-correlata (MRS)?
La suicidalità farmaco correlata MRS presenta caratteristiche diverse dalla suicidalità che può insorgere come conseguenza di uno stato di malattia?
Quali fattori biologici, psico-sociali o fattori legati alla malattia possono mettere alcuni pazienti ad alto rischio di sviluppare una MRS?
Quali sono i fattori che probabilmente sono in grado di proteggere i pazienti dall’insorgere di MRS?
Questa metodologia di valutazione sarà utilizzata in tre campioni clinici al fine di identificare le caratteristiche tipiche della suicidalità farmaco-correlato (MRS): un campione sarà rappresentato da bambini e adolescenti trattati con un antipsicotico atipico, un campione da bambini e adolescenti trattati con fluoxetina per la depressione ed il terzo gruppo sarà costituito da bambini e adolescenti trattati con montelukast per l'asma bronchiale. Questi farmaci sono stati scelti per essere esaminati perché in precedenti studi si è evidenziata una loro relazione con il rischio di suicidalità

haut